Tra parco e città: una bella esperienza con Trekking Italia Modena sulle tracce di Modena Romana

Novi Ark

Novi Ark

Ad aprile sono stato contattato dagli amici di Trekking Italia Modena con una proposta geniale: unire la passione per il trekking urbano e la Storia. La richiesta è stata quella di accompagnare i trekker in due uscite in città sulle tracce dell’antica Mutina. Nell’anno dei 2200 anni di Storia di Mutina non potevo certo farmi sfuggire questa occasione e, ovviamente, ho accettato. Primo appuntamento martedì 16 maggio alle 18,30 davanti al Foro Boario, destinazione Novi Ark, forse l’unico luogo a Modena dove è possibile vedere in superficie e all’aperto alcune tombe e un frammento della strada romana che univa Mutina a Mantova. Confesso che ero un po’ emozionato come mi capita sempre quando comincio una nuova esperienza. In mezzo a lapidi romane, però, nulla può fermarmi ed è stato davvero piacevole ricordare a una platea attenta com’era Mutina e chi erano i nostri antenati: spero che Sepunia Seconda e suo fratello Tito Sepunio Postumo siano stati contenti di come ho parlato di loro… anche perché Tito era un centurione della legione XV Apollinare, fondata da Augusto in persona e con lui certo non si poteva scherzare! Martedì 23 maggio secondo round, questa volta con partenza dal Palazzo dei Musei per un breve ma intenso saluto all’ara di Vetilia Egloghe prima di cominciare una particolare passeggiare per Modena. Lo scopo, infatti, era immaginare le mura, i templi, l’anfiteatro di Mutina apparire come in sogno tra gli edifici del centro storico. Uno sforzo di fantasia davvero divertente.

Voglio ringraziare gli amici della sezione modenese di Trekking Italia per l’ospitalità e le due piacevole chiacchierate.

 

Questa voce è stata pubblicata in Eventi, Presentazione libri. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.