Chi sono

Gabriele al Novi Ark di Modena (Foto D. Ori)

Gabriele al Novi Ark di Modena (Foto D. Ori)

Sono nato a Modena il 14 maggio 1976, segno zodiacale Toro, ascendente Bilancia.

Da sempre, invento storielle e racconti. Fortunatamente i miei primi “obbrobri”, scritti con una pesantissima Olivetti dall’inchiostro sbiadito, sono stati ingurgitati da svariati traslochi. La seconda generazione di “sciocchezze” è scomparsa col mio primo PC 386SX, sempre Olivetti.

Poi ho composto i racconti più “seri” che costituiscono la base ideologica e stilistica per quelli che sto pubblicando in cartaceo e sui vari blog. Scrivo soprattutto racconti di genere (noir, fantasy, horror, fantascientifici), ma anche a sfondo storico. Giusto per darvi un’idea, i miei autori culto sono Poe, H.P.Lovecraft, Tolkien, Dick e Asimov. Altri autori che amo molto sono Manfredi, Follett, e King.

Col Laboratorio di scrittura XOMEGAP ho partecipato a diversi progetti di scrittura collettiva e a belle esperienze di corsi di scrittura, anche con i ragazzi delle elementari e delle medie. Faccio parte anche dell’Associazione di scrittori I Semi Neri di Modena.

Amo non solo scrivere racconti e storie, ma anche narrare la Storia, quella con la “s” maiuscola. Sono laureato in Scienze Politiche – indirizzo storico politico, amo la storia, in particolare la mia passione va alla storia medievale. Sono pubblicista. Ho collaborato con le pagine della cultura della Gazzetta di Modena e oggi collaboro con le riviste “Modena Storia” e “Il Ducato – Terre Estensi” editi da Terra e Identità per la quale ho scritto anche diversi saggi storici su Modena. Attualmente mi occupo di comunicazione per un Ente Pubblico. Mi piace sperimentare, ho scritto anche poesie e tra i miei sogni c’è quello di scrivere testi per canzoni.

Sono cattolico, modenese e fiero di esserlo, anche se le mie radici campane affiorano spesso.

Dal 2008 ho cominciato a praticare yoga col mitico Antonio del Narayana perché mi hanno detto che così posso diventare più “flessibile”. La strada è ancora lunga e oggi continuo a praticare yoga con Yoga Studio Modena Sono onnivoro, ma non disdegno la cucina vegetariana. Lo ammetto, mi piace cantare, ma mi dicono che…forse è meglio che continui a scrivere.

Ho sempre considerato il ballo come una pratica nella quale mai sarei riuscito a cimentarmi. Invece, nel 2009 ho scoperto la Società di Danza scuola di danza ottocentesca, dove un bellissimo gruppo di persone è stato in grado di insegnarmi qualche cosa. Lo stile è ancora molto approssimativo ma almeno ho capito che i movimenti hanno una logica…tanto che il 26 giugno 2010 ho esordito a Modena nel Gran Ballo Europeo riuscendo dare una prova dignitosa.

Come avrete capito sono abbastanza irrequieto e così nel 2011, ho momentaneamente sospeso il ballo, e ho provato il combattimento romano con i ragazzi di Ars Dimicandi, altra esperienza bellissima perché mi ha permesso di comprendere meglio come combattevano i Romani, toccare con mano mi ha permesso di descrivere battaglie e campagne militari con un occhio diverso. Toccare con mano un argomento per poi raccontarlo al meglio cercando di sfruttare tutti i media a disposizione: credo che questa sia la mia vocazione. Non a caso sto frequentando il primo master italiano di Public History, presso UNIMORE,  una professione nata una ventina di anni fa negli Stati Uniti con l’obiettivo di portare la storia fuori dall’accademia.

Spero che il contenuto del sito sia di vostro gradimento

Scrivimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *