Perché l’Italia dimentica di ricordare? Ne parliamo sabato 16 dicembre a Copenaghen con POP HISTORY

Copenaghen

Sabato 16 dicembre con Giulia Dodi (che coordina la tavola rotonda), Elisa Gardini, Marta Gara e Silvia Lotti che come me fanno parte di POP HISTORY , voleremo a Copenaghen per partecipare alla Seconda Conferenza Annuale della Memory Studies Association che si tiene all’Università della capitale danese dal 14 al 16 dicembre.

Il titolo del nostro panel (il n. 65) è What does Italy Forget to Remember?  (location: Room 27.0.47) e lo scopo è raccontare frammenti di memoria che nel nostro Paese dividono piuttosto che unire. 

Il mio intervento, neanche a dirlo, si intitola The Italian Risorgimento: A memory that divides e vuole esplorare la controversa memoria del processo risorgimentale tentando di proporre un metodo per ricomporla e permettere al nostro Paese di fare, finalmente, i conti con la storia della propria nascita.

Il panel è molto interessante. Marta ed Elisa si occuperanno del tema del 68′ Italian memory between fills and gaps. Silvia della memoria del Terremoto.

By

Il tema è ambizioso e la relazione sarà in inglese. E’ proprio il caso di esclamare Oh, My God!

Questa voce è stata pubblicata in Eventi, Saggistica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.