Una festa a lungo attesa

foto (66)

Giorno importante, una donna, un ricordo

Sessanta primavere, rose sbocciate e poi sfiorite

Quanti giorni mesi anni dal tuo tempo conosciuto

Millenovecentocinquantatre, era di maggio, il giorno sei

Giorno importante, una festa attesa tanto

E intanto sto correndo. Da te, ancora una volta

Scusa il ritardo, mi sto impegnando, sono sincero

Cerco per te, in ogni luogo, un dono degno

 

Per mari monti, isole, pianeti e città

Un dono degno, solo di te e della tua beltà

Raffinato e leggero, sublime e forte.

Per questo corro, non posso ritardare.

 

L’autoradio canta Bon Jovi e comprende il mio cuore

I will love you baby

Always

E divoro la strada che ci separa

 

Giorno importante, giorno di festa

Corro per raggiungerti e non perdere il tempo

Canteremo assieme e berremo spumante

Guarderemo foto di viaggi e ricorrenze antiche

 

Piangeremo su un libro dalla copertina scura

Esperienze non vissute

Viaggi perduti, gioie e dolori vissuti da lontano

Risa rimaste nella gola, liti mancate

 

Nessuna festa in verità, nessuna gioia

Eppure tu, con le sessanta primavere

Hai donato gioia a chi ti ha conosciuta

A chi ha incontrato il tuo sguardo e l’ha ammirato

 

Li ricordo sempre come allora

I tuoi occhi buoni e dolci e grandi

Limpidi come miniere di smeraldo

Generosi e veri li ricordo ancora

 

Generosa li donasti ad altri

Che hanno veduto grazie alla tua luce

A me resta il ricordo soltanto

Alito profondo più ancora di te allora

foto (67)

L’auto rallenta e mi sveglio dal sogno

Ti vedo con me ancora e voglio festeggiare

Sarà una festa vera, un giorno importante

Always. Per sempre.

6 maggio 2013

Copyright © 2013 by Gabriele Sorrentino

Questa voce è stata pubblicata in Pensieri, Poesie e Racconti. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.